C. Chiariello – Così si dice(va) a Castelluccio

€ 15,00

CORRADO CHIARIELLO

Così si dice(va) a Castelluccio. Per un’analisi diacronica del dialetto negli Alburni: etimologie, significati e curiosità storiche di parole ed espressioni proverbiali del dialetto di Castelluccio Cosentino (SA).

Prefazione di Giuseppe Di Palma

SECONDA EDIZIONE RIVEDUTA E CORRETTA

Brossura, 16×23 cm, pp. 190
ISBN ….

[Storie Locali, 1]

 

ANTEPRIMA PDF INDICE INFORMAZIONI_MINI

10 disponibili (ordinabile)

Descrizione prodotto

Il volume parla del dialetto di Castelluccio Cosentino – un piccolo paese della provincia di Salerno distante 38 km da Eboli, «ove Cristo si è fermato» – attraverso proverbi, detti e modi di dire, tradotti e commentati dall’autore. Presenta una vera e propria grammatica, tra le poche pubblicate nella zona degli Alburni, con uno studio attento dei suoni e una breve rassegna, dettagliata e con esempi, delle caratteristiche morfosintattiche e lessicali del dialetto parlato negli Alburni.


CHI LO HA SCRITTO…

Corrado Chiariello è nato ad Eboli nel 1972, ma è vissuto e cresciuto a Castelluccio Cosentino, che è la sua vera patria. Laureato in Lettere Moderne a Salerno nel 2001, ha conseguito un master in “Storia del Novecento” presso l’Università di Roma Tor Vergata ed insegna Italiano e Storia negli istituti superiori della Provincia di Modena. Scrive e si occupa di ricerca storica locale. Ha curato nel 2015 Le voci del cuore, raccolta di poesie degli alunni dell’Istituto Superiore “E. Morante” di Sassuolo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “C. Chiariello – Così si dice(va) a Castelluccio”